Statuto

Promozione Sociale

L’Associazione di Promozione Sociale, denominata “Coordinamento Provinciale Anteas Servizi”, agisce in ottemperanza alla legge 383/200, al Decreto Legislativo 460/97, alla DGR del Veneto n°2652 del 10/10/2001 e nel rispetto del codice civile e dei principi generali dell’ordinamento giuridico riguardanti gli enti di utilità sociale senza fini di lucro.

L’Associazione è apartitica e aconfessionale, svolge attività di promozione ed utilità sociale. Potrà aderire, consorziarsi o riunirsi in coordinamento con altre Associazioni che operano nel medesimo ambito, in modo da implementare le proprie potenzialità e acquistare opportunità organizzative e logistiche.

Sono aderenti al Coordinamento Provinciale Anteas Servizi le Associazioni di Promozione Sociale iscritte, o iscrivibili al Registro Regionale APS presenti nella provincia di Vicenza che fanno richiesta di adesione.

Volontariato ONLUS

L’Associazione “Coordinamento Provinciale Anteas Vicenza”, opera nell’ambito della regione Veneto, agendo nei limiti della legge 266/91 e della legge regionale 40/93 e dei principi generali dell’ordinamento giuridico.

Non persegue fini di lucro, ha durata illimitata e la sua struttura è democratica, apartitica e aconfessionale.

Sono associati dell’Associazione “Coordinamento Provinciale Anteas Vicenza” le Associazioni di Volontariato iscritte o iscrivibili, presenti nella provincia di Vicenza che promuovono gratuitamente la solidarietà, l’integrazione sociale e lo sviluppo della cultura del volontariato e che richiedono l’adesione all’Anteas.

Finalità

  • l’Associazione persegue finalità di solidarietà sociale, socio-sanitaria, civile, culturale e di ricerca etica e spirituale, promuovendo forme aggregative rivolte alla persona, valorizzandone la soggettività e il ruolo nella società;
  • l’associazione persegue il fine della solidarietà sociale, culturale e civile ed ha come oggetto la promozione delle forme aggregative che vedono le organizzazioni, le associazioni di volontariato e la persona, in particolare quella anziana, protagonista, valorizzandone la soggettività e il ruolo nella società;
  • favorire e sostenere la costituzione di Associazione di Promozione Sociale e Volontariato in tutto il territorio provinciale;
  • coordinare ed assistere le Associazioni di volontariato;
  • rappresentare e tutelare le Associazioni aderenti nei confronti degli enti pubblici e privati;
  • organizzare attività di studio e documentazione;
  • promuovere attività di beneficenza;
  • promuovere uniziative volte attività ricreative per sostenere l’integrazione sociale;
  • promuovere attività di aiuto, solidarietà, formazione ed informazione verso i Paesi non socialmente sviluppati;
  • favorire i rapporti tra generazioni;
  • formulare progetti per la tutela e valorizzazione dell’ambiente e del patrimonio culturale;
  • promuovere attività di formazione;
  • produrre idonea documentazione di diffusione informativa;
  • stabilire rapporti di collaborazione con enti e istituzioni pubbliche e/o private;
  • promuovere, organizzare e coordinare i rapporti tra gli associati;
  • operare in collaborazione con altre associazioni e organismi

Organi

Sono organi dell’Associazione:

  • l’Assemblea;
  • il Consiglio Direttivo;
  • il Presidente;
  • il Collegio dei revisori dei conti.

Risorse Economiche

L’Associazione trae le risorse economiche per il suo funzionamento e per lo svolgimento della propria attività da:

  • quote e contributi degli associati;
  • contributi dell Stato, delle regioni, di enti locali, di enti o di istituzioni pubbliche;
  • contribuiti UE e di organismi internazionali;
  • entrate derivate da prestazioni di servizi convenzionati;
  • proventi delle cessioni di beni e servizi agli associati e a terzi, anche attraverso lo svolgimento di attività economiche di natura commerciale, artigianale o agricola, svolte in maniera ausiliaria e sussidiaria e comunque finalizzate al raggiungimento degli obiettivi istituzionali;
  • erogazioni liberali degli associati e di terzi;
  • entrate derivanti da iniziative promozionali finalizzate al proprio finanziamento, quali feste, sottoscrizioni, lotterie e iniziative similari;
  • rendite di beni mobili e immobili provenienti all’Associazione a qualisiasi titolo;
  • ogni altro provento derivante dall’attività di associazionismo di promozione sociale e dall’esercizio dell’attività sociale ai sensi della legge 266/91;
  • donazioni o lasciti testamentari;
  • rimborsi derivanti da convenzioni;
  • è divieto di distribuire, anche in modo indiretto, utili o avanzi di gestione, nonché fondi, riserve o capitale.